AIAD

Sviluppo della razza

Lo sviluppo della razza in Italia ha avuto un notevole impulso, non tanto sul piano numerico, quanto su quello della qualità; a partire dalla fine degli anni Settanta. Infatti, in quel periodo il Dobermann italiano si è affacciato nell’ambiente internazionale e i soggetti italiani hanno iniziato ad essere apprezzati all’estero, soprattutto in Germania.
Il Dobermann incominciò a fare una timida ed incerta apparizione nel nostro paese negli anni Venti, ma era poco conosciuto anche dagli esperti e i soggetti, presenti alle prime esposizioni, erano in realtà di qualità piuttosto scadente.

I primi allevatori, a parte alcune eccezioni, operavano senza precisa direttiva e i risultati di questa prima selezione non furono molto edificanti. Questa situazione si protrasse pressoché immutata per parecchi decenni.
Fu solo a partire dal 1977, anno in cui fu fondata l’Associazione Italiana Amatori Dobermann (AIAD), che la maggior parte degli allevatori incominciò ad aderirvi, a darsi delle direttive più precise e ad operare delle scelte più corrette anche a costo di notevoli sacrifici.

L’AIAD da parte sua ha svolto un importante lavoro soprattutto nell’ambito della tutela del carattere, istituendo il Campionato Sociale di Bellezza, lo ZTP e il Campionato Sociale d’Addestramento.
Bisogna in ogni modo rilevare che, nonostante l’impegno, i risultati non avrebbero potuto essere così soddisfacenti se la base di sangue, già esistente in Italia, non li avesse resi possibili.

L ’A.I.A.D. è l’Associazione senza scopo di lucro riconosciuta dall’E.N.C.I. per la tutela della razza Dobermann; opera dal 1977 e ha come scopo principale quello di valorizzare le doti psico-morfologiche del Dobermann, pubblicizzarlo e diffonderlo, non a fini di lucro.
La Sede dell’associazione è presso l’E.N.C.I. Viale Corsica 20 Milano, la sede amministrativa è presso il suo attuale presidente, il dr. Pierluigi Pezzano, Via Roma 104/9 22064 Casatenovo (LC) Tel.039/9205746

L’AIAD ha duemila soci in cinquanta sezioni, distribuite in tutta Italia. Esse sono formate da un numero minimo di 30 soci che eleggono il Responsabile di sezione, il Segretario tesoriere, il Responsabile del lavoro e il Responsabile dell’allevamento ed il Responsabile della stampa e propaganda.
L’AIAD stampa una propria rivista, I Nostri Dobermann, in quattro numeri all’anno che vengono gratuitamente invia ti a tutti i soci. I soci AIAD ricevono inoltre, sempre gratuitamente, dodici numeri all’anno de I nostri Cani, la rivista edita dall’ENCI, ed hanno diritto ad accedere gratuitamente a tutte le manifestazioni canine riconosciute nonché ad avere sconti al momento in cui dovessero iscrivere dei soggetti di loro proprietà al Libro Origini Italiano.

Manifestazioni

L’A.IA.D. organizza le seguenti manifestazioni:

a) raduni e “speciali” di razza: nel corso di tali manifestazioni ed esclusivamente nella classe Lavoro, vengono assegnati il CAC (Certificato di Attitudine al Campionato Italiano di Bellezza) o il I Eccellente (Raduni), indispensabili per ambire al titolo di Campione Italiano di Bellezza

b) Campionato Sociale di Bellezza: viene organizzato annualmente in concomitanza di un raduno nazionale. Gli aspiranti a titolo di Campione Sociale, per essere iscritti in classe di campionato sociale, devono essere in possesso almeno dell’SchH I o dell’IPO I e dello Ztp. Prima di essere giudicati vengono sottoposti ad una prova consistente in un attacco improvviso e in un attacco lanciato. Il numero dei campioni maschi e femmine viene deciso annualmente dai giudici sul ring. Durante la manifestazione annuale di campionato vengono inoltre assegnati i titoli che qui sotto brevemente elenchiamo:

- Campione Riproduttore A.I.A.D.: assegnato ai soggetti maschio e femmina, presentati con il miglior gruppo di riproduzione. I soggetti presentati per il conseguimento di tale titolo dovranno avere un gruppo di almeno cinque figli di tre cucciolate diverse e superare la stessa prova di carattere prevista per la classe di campionato sociale;

- Giovanissima Promessa AIAD titolo riservato ai vincitori, dei due sessi e senza distinzione di colore, nella classe Giovanissimi

- Promessa A.I.A.D.: titolo riservato ai vincitori, dei due sessi e senza distinzione di colore, nella classe Giovani

- Speranza A.I.A.D.: titolo riservato ai vincitori, dei due sessi e senza distinzione di colore, nella classe Juniores;

c) Campionato Sociale di Lavoro: manifestazione organizzata annualmente; il titolo di Campione Sociale viene assegnato nella classe IPO III. Nelle classi IPO I e IPO II vengono rispettivamente assegnati i titoli di Promessa di Lavoro e Speranza di Lavoro A.I.A.D.