AIAD

Consigli dell'AIAD per una scelta consapevole del cucciolo di Dobermann

Hai deciso di accogliere un cucciolo di Dobermann, finalmente puoi realizzare il tuo desiderio, magari un figlio di campioni con cui divertirti agli show o alle prove di lavoro.

Ma come orientarsi tra tante proposte di cucciolate?

Meglio prenderlo su un giornale/portale di annunci, in negozio, da un allevatore. Allevatore privato o con affisso? Cos'è l'affisso?

Di seguito trovi 5 consigli per non prendere un cucciolo a caso.

Consiglio N.1

Assicurati che l’allevatore abbia un affisso Enci. L'affisso è quella parte del nome sul pedigree che ne identifica l'allevamento - es. Black (nome del cane sul pedigree) di Casa Bau (affisso dell'allevatore).

Per verificare l'affisso di un allevatore, puoi consultare il sito Enci al seguente link

Un allevatore con affisso DEVE sempre rispettare il codice Etico dell’allevatore Enci, consultabile da questo link

Consiglio N.2

Assicurati che l’allevatore sia riconosciuto dall'AIAD.

Un allevatore riconosciuto DEVE sempre rispettare il codice Etico dell’Allevatore AIAD, consultabile da questo link

Consiglio N.3

Assicuratevi che entrambi i genitori abbiano almeno lo ZTP; per sapere cos'è lo ZTP puoi consultare il seguente link

Consiglio N.4

Assicurati che al momento della consegna il cucciolo abbia:

  • almeno 60 giorni
  • il microchip
  • le vaccinazioni

Consiglio N.5

Assicurati che ti sia consegnato a corredo:

  • una copia del pedigree dei genitori
  • una copia dello ZTP di entrambi i genitori
  • una copia di tutti gli eventuali ed ulteriori controlli sanitari dei genitori
  • una copia del modello “A” (denuncia di monta) riscontrabile anche sul sito dell’Enci sotto la voce “cucciolate recenti”

L'AIAD, INOLTRE, PRECISA CHE UN CUCCIOLO CON UNO DEI DUE GENITORI SENZA LA LETTURA UFFICIALE DELLA DISPLASIA – “A” o B”, NON POTRÀ MAI CONSEGUIRE, IN ITALIA E ALL’ESTERO, LO ZTP E DI CONSEGUENZA MAI DIVENIRE CAMPIONE.